mercoledì 9 maggio 2012

Rumtopf 2012

Oggi è un giorno importante! Perché oggi ha ufficialmente preso il via l’operazione “Rumtopf 2012”.

“Rumtopf” è la parola tedesca per frutta conservata sotto alcool, oppure “frutta in guazzo” come lo chiamava il grande Pellegrino Artusi. 


Le fragole sono tradizionalmente la prima frutta che i tedeschi mettono nel Rumtopf. Poi man mano che matura altra frutta il vaso si riempierà. Nel mio caso con: ciliege, amarene, albicocche, prugne, uva spina, ribes, pesche, pere, mele e diversi tipi di uva – tutta frutta che raccolgo nel nostro orto-frutteto-vigneto.


Come vedete nella foto qui sopra: Io ho proprio un Rumtopf “teutonico” (un vaso in terracotta con coperchio, contiene circa 5 litri). Ma si può usare benissimo un vaso di vetro o di ceramica. 
Di solito metto la pellicola di plastica tra bordo e coperchio, così non mi evapora l'alcool:)

La ricetta è molto facile:
Si mette nel Rumtopf la frutta di stagione (non troppo matura, naturalmente lavata e asciugata e – se necessario - sbucciata e tagliata in pezzi non troppo piccoli). La frutta si copre poi con metà del suo peso di zucchero e dopo con il rum.
Io sono fortunata, perché ho degli amici francesi che tutti gli anni mi portano del “Saint James”, un’ottimo rum bianco della Martinique, dipartimento d’oltremare francese dove vive la loro figlia. Ma naturalmente va benissimo anche il rum del supermercato, importante che sia bello forte (almeno 50°).


Per il mio Rumtopf da 5 litri mi occorrono tra 2 e 2,5 litri di rum. Finisco di riempirlo a settembre, in vendemmia, con l’uva rossa e bianca. 
Poi rimetto ben bene la pellicola di plastica tra bordo e coperchio e lo “dimentico” fino a Natale. 

La “frutta in guazzo” è ottima sul gelato, sui dolci secchi ma molto buona anche da sola. Fidatevi!!!

2 commenti:

  1. Ciao, volevo sapere come fai per impedire che i frutti galleggino oltre il pelo del rum perchè a me tendono a salire soprattutto appena messi. Premetto che non ho un vaso tradizionale con l'imboccatura larga ma un vaso di 'fortuna' la cui apertura è nemmeno metà del diametro de recipiente...quindi non posso metterci dentro nemmeno un piattino.

    RispondiElimina
  2. Ciao Contessa, purtroppo non so cosa consigliarti, perchè - quando necessario - è proprio con un piattino di ceramica che risolvo questo problema;)

    RispondiElimina